biancospinoBiancospino – Crataegus oxyacantha (L.) Medicus – Rosaceae

Usato come cardiotonico già dai greci, è oggi utilizzato per numerosi disordini funzionali del cuore. Grazie soprattutto ai flavonoidi ed alle oligo-proantocianidine contenute in fiori e foglie, riduce la frequenza del battito cardiaco ed aumenta la velocità di conduzione dell’impulso, oltre ad avere effetti anti-aritmici ed un moderato effetto anti-ipertensivo. Uno studio clinico controllato ha evidenziato anche che aumenta la forza di contrazione del cuore senza comparsa di alcun effetto collaterale. L’azione prevalente è di tipo bradicardizzante, con interessanti effetti ansiolitici.