garciniaGarcinia – Garcinia cambogia Desc – Hypericaceae (Guttiferae)

La scorza del frutto della Garcinia contiene vitamine, carotenoidi, flavonoidi e polisaccaridi, ma soprattutto acido idrossicitrico. Il Citrato prodotto dall’eccesso di zuccheri e lipidi apportati con l’alimentazione, viene scisso, nei principali tessuti lipogenici (Fegato, Intestino e Tessuto Adiposo) in Acido Ossalacetico e Acetil-CoA, substrato per la biosintesi dei grassi (che vengono poi immagazzinati principalmente nel tessuto adiposo sottocutaneo) e del colesterolo. Ebbene, l’acido idrossicitrico della Garcinia inibisce l’enzima responsabile di questo passaggio, la Citrato-Liasi: ne consegue una riduzione del deposito di grassi nei tessuti adiposi.
L’azione antiobesità della Garcinia è stata dimostrata su modelli animali, mentre una serie di studi clinici sull’Uomo hanno evidenziato che l’acido idrossicitrico aumenta il metabolismo dei grassi e la resistenza allo sforzo fisico, oltre che ridurre il peso e l’appetito di pazienti obesi. Un’indagine nutrigenomica ha dimostrato che l’apporto di acido idrossicitrico a donne obese ha avuto effetti sull’espressione di numerosi geni, con una complessiva inibizione dell’adipogenesi ed induzione della lipolisi degli adipociti. Uno studio in doppio ceco, controllato e randomizzato, conclude che l’utilizzo di acido idrossicitrico su pazienti a dieta ipercalorica a carboidrati, riduce la lipogenesi “de novo”.
Gli estratti di Garcinia sono usati tradizionalmente come dimagranti e coadiuvanti nei trattamenti anticellulite.