erisimoErisimo – Sisymbrium officinale (L.) Scop. – Brassicaceae

La pianta in fiore viene raccolta e trasformata direttamente. Il nome deriva dal greco e significa “io salvo il canto”: l’erisimo è infatti chiamato “l’erba dei cantanti”. Contiene glicosidi steroidee cardioattive (cardenolidi, 0.05%): corcoroside A, elveticode-glucosinolati (sinigrina, gluconapina); allilisotiocianati e 3-butenilisotiocianati; vitamine (acido ascorbico 0.2%).

La presenza di derivati isotiocianati ad azione irritante, tipici delle Brassicaceae, spiega le azioni mucolitica, espettorante, stimolante ed iperemica. Ricercatori moderni hanno attribuito all’Erisimo anche proprietà antispastiche delle vie biliari.

L’Erisimo deve la sua fama erboristica alla proprietà di alleviare le varie infiammazioni della gola, soprattutto la raucedine e l’afonia (abbassamento o perdita momentanea della voce) conseguenti a laringiti, faringiti e tracheiti acute o croniche, e in genere le irritazioni delle prime vie aeree dovute a tosse, influenza e raffreddore. L’Erisimo è inoltre indicato per lenire le gole infiammate dei fumatori.
Non va somministrata ai bambini, in gravidanza e allattamento.