argento colloidaleArgento Colloidale

Prima dell’avvento degli antibiotici, l’argento colloidale era considerato un’ottimo trattamento per le infezioni di varia natura. A differenza degli ioni argento, che sono molto reattivi e nell’organismo formano rapidamente sali inefficaci, l’argento colloidale si è dimostrato efficace in numerose infezioni. La sua efficacia dipende dalla superficie della particella di Argento: più è piccola la particella e più ampia è la superficie, maggiore sarà l’efficacia. L’argento è tossico per i soli microrganismi, in quanto danneggia irreversibilmente il sistema enzimatico chiave per la respirazione cellulare, presente nelle membrane dei patogeni. L’argento colloidale non ha invece alcuna azione sugli enzimi del corpo umano, che sono molto diversi da quelli delle forme di vita monocellulari.