acqua di hamamelisAcqua di Hamamelis – Hamamelidis aqua

L’acqua d’amamelide è un distillato limpido, incolore preparato dai ramoscelli recentemente tagliati e parzialmente essiccati di Hamamelis virginiana L.

L’analisi di tale distillato ha evidenziato la presenza di idrocarburi alifatici (prevalentemente alcani), terpeni (tra cui α-ylangene e linaiolo), fenilpropanoidi (trans-anetolo ed eugenolo), aldeidi alifatiche, chetoni e alcoli.

L’utilizzo ad uso esterno di soluzioni, più o meno concentrate, risulta essere efficace nei confronti d’irritazioni cutanee, scottature solari, punture d’insetto e lievi condizioni infiammatorie della cute e della mucosa grazie alle proprietà analgesiche ed antinfiammatorie dimostrate anche da test clinici.

In uno studio si è messo a confronto una crema a base d’estratto di Hamamelis (0,64 mg di chetoni d’amamelide per 100 g) con una crema all’1% in idrocortisone nei confronti di un eritema indotto da esposizione ad UV su 24 volontari sani. Il test ha mostrato che 24 ore dopo l’irradiazione, sono state osservate riduzioni degne di nota dell’eritema in seguito all’utilizzo delle due creme, anche se tale riduzione è stata più pronunciata con l’utilizzo della crema all’idrocortisone. Lo studio però dimostra, e quindi attribuisce, una certa attività antinfiammatoria del distillato d’amamelide.

In un secondo studio a 300 madri, in periodo postnatale a seguito di parto vaginale strumentale, sono state applicate: acqua d’amamelide, oppure soluzione con acetato d’idrocortisone all’1%, oppure pramossina cloridrato all’1% al fine di ottenere un’azione analgesica. Secondo i dati, i tre agenti topici sono stati ugualmente efficaci per raggiungere l’analgesia.